Approffittate delle favolose offerte dei nostri sponsor, se siete interessati agli argomenti che propongono troverete quanto di meglio il web può offrire

Visitate gli altri nostri siti animali dal mondo - immagini dall'Europa
Seguite i nostri aggiornamenti giornalieri su tutti gli stati del mondo iscrivendovi cliccando sul pulsante mi piace di Facebook


vacanze a Bali

Denpasar voli

Bali offerte

Tutte le vacanze a Bali, iniziano a Denpasar che è la capitale di Bali spesso viene considerata una città caotica e rumorosa, dove si sono concentrati numerose migliaia di persone provenienti dal resto dell’isola. La città ha circa 490,000 abitanti. Arrivando al Ngurah Rai Airpot, dove arrivano tutti i voli per Denpasar, si è subito colpiti dal calore degli ospiti. L’aeroporto si è chiamato così in onore di un combattente per la libertà, Ngurah Rai, che verso la fine del 1946, ha guidato un piccolo gruppo di soldati nella lotta contro gli occupanti olandesi. Tutti i 94 soldati guidati dal Ngurah Rai vennero uccisi, ora sono ricordati da un monumento, situato nei pressi dell’aeroporto. Denpasar è situata in una posizione strategica che le ha permesso un rapido sviluppo e già gli olandesi con la costruzione di varie strade, del porto di Benoa e di un aeroporto più a sud, ne avevano fatto il centro della loro rete di comunicazioni meridionale, la più popolata di tutta l’isola. Forse la caratteristica più interessante del territorio che circoda la città e Denpasar stessa è il modo in cui si coniuga la tradizione con la modernità. E accanto ai moderni palazzi e uffici si trovano ancora dei quartieri antichi, con i loro gruppi di danzatori e i vari templi con le loro varie feste. Questa combinazione di stili provoca una splendida convivenza di generi architettonici. Nascosto dietro ai negozi cinesi lungo la Jalan Gajah Mada, si trova il vecchio centro della città, composto dalle tradizionali kori gates e i vari templi che conservano gran parte del loro architettura originale.Una strana conseguenza della rapida crescita della città è stata la sua natura. Dato che la rete stradale non è concentrata nell’originale centro urbano, si è costruito le nuove case seguendo le principali strade della città, lasciando libere ampie distese di terreno dove viene coltivato il riso, proprio nel cuore della città! La capitale ospita tutti gli uffici amministrativi del governo così come la maggior parte delle università e istituti di insegnamento superiore, qui ci studiano circa 25000 studenti. L’economia locale è adeguata alle esigenze degli impianti turistici delle vicine località di Sanur, Kuta e Nusa Dua, dove molti residenti di Denpasar lavorano giornalmente facendo i pendolari. Il forte dinamismo dell’economia locale ha portato non solo altri balinesi, ma anche investitori, dirigenti, e operai, Indonesiani e Cinesi a Denpasar. Nella città, l’omogeneità etnica è ormai una storia del passato. A Denpasar gli studiosi balinesi traducono i libri sacri indiani, e vengono insegnate le nuove preghiere, e l’Induismo stesso viene reinterpretato. Denpasar non è un luogo facile da visitare. Per vedere la città vecchia, conviene noleggiare un veicolo con una guida che ci porti a vedere il vecchio villaggi di Kedaton, quello di Sumatra, di Tonja e, in particolare, la zona di Kesiman, dove i santuari fatti di mattoni in stile, e i cancelli sono semplici ma ancora fra i più belli di Bali. Altri bellissimi monumenti sono il tempio e il palazzo di Kesiman, il tempio di Penambangan, e il tempio di Satria, con vicino il suo mercato di uccelli. La tradizione moderna è rappresenta da Pura Jagatnatha, situato nel cuore della città. E ’stato costruito negli anni 70 ed è il “tempio territoriale” di Denpasar, un monumento dedicato al moderno Induismo balinese. Il suo principale santuario padmasana, e sede del “Sommo Siwa” incarna la nuova importanza data al concetto di un Dio unico della religione balinese. Situato proprio accanto al tempio Jagatnatha, merita una visita il Museo di Bali. Dove si trovano le migliori collezioni di antichità balinesi. Da visitare è anche Il Taman Budaya, ovvero il Centro d’Arte situato nella parte a est della città, è un complesso dedicato alla preservazione della cultura balinese. Qui si può vedere il gigantesco anfiteatro Ksirarnawa e un museo con una importante collezione di dipinti e sculture del periodo del rinnovo balinese, ma non l’arte contemporanea. Come una moderna metropoli, Denpasar offre una gamma di centri commerciali, ristoranti e trattorie. Per coloro che sono interessati allo shopping, interessanti prodotti tessili e di artigianato, si possono trovare nei mercati di Pasar Badung e Pasar Kumbasari, situati su entrambi i lati del fiume Badung nel vecchio centro della città. Il nuovo centro è stato spostato nella zona sud dove si trovano grandi magazzini, per soddisfare tutte le esigenze di tutti i turisti e i clienti locali, tutti i prezzi sono fissi. Il sud di Denpasar offre anche una gamma completa di ristoranti.

Foto Denpasar Bali


Subscribe to RSS