Approffittate delle favolose offerte dei nostri sponsor, se siete interessati agli argomenti che propongono troverete quanto di meglio il web può offrire

Visitate gli altri nostri siti animali dal mondo - immagini dall'Europa
Seguite i nostri aggiornamenti giornalieri su tutti gli stati del mondo iscrivendovi cliccando sul pulsante mi piace di Facebook


In questo primo post sulla Repubblica Dominicana favolosa meta per una vacanza, vi offriamo la mappa e la cartina stradale, e alcune foto della Repubblica Dominicana. Oltre a una prima sommaria descrizione dei luoghi migliori che potete trovare nello stato.
  • La Repubblica Dominicana vacanza
  • mappa Repubblica Dominicana
  • cartina stradale Repubblica Dominicana
  • foto Repubblica Dominicana
  • La Repubblica Dominicana occupa la parte orientale dei due terzi dei isola di Hispaniola. Ha una superficie di 48.921 metri quadrati km, è il secondo stato più grande dei Caraibi, dopo Cuba. La sua capitale è Santo Domingo. Le coste della Repubblica Dominicana si estendono per 1633 km, e sono delimitate dal Mar dei Caraibi a sud e dall’Oceano Atlantico a nord. La geografia della Repubblica Dominicana è molto diversificata, varia da semi aride pianure quasi desertiche, a lussureggianti valli, a foreste pluviali tropicali con 27 differenti zone climatiche, il risultato è una grande varietà di incredibilmente bella vegetazione. La topografia della Repubblica Dominicana si compone di una gamma diversificata di altopiani e pianure, alcune isole minori, fiumi e laghi, questo contribuisce a una notevole variazioni di luoghi splendidi e a diverse soluzioni di escursioni che si possono effettuare. La maggior parte dei visitatori arriva per le sue magnifiche spiagge di sabbia color oro o bianca del paese. Ma anche l’interno dello stato ha una quantità impressionante di luoghi incantevoli da offrire al visitatore. Ci sono cinque catene montuose che attraversano il paese. La Cordillera Central, attraversa il centro del paese, sono le montagne più alte dell’isola, e comprendono il Pico Duarte, la montagna più alta dei Caraibi, che raggiunge i 3087 metri di altezza. La Repubblica Dominicana è divisa in 30 province. La capitale, Santo Domingo, è la più antica città dei Caraibi e del Nuovo Mondo. Altre grandi città sono Santiago de los Caballeros Trenta (Santiago), La Vega, San Francisco de Macoris, San Cristóbal, San Pedro de Macoris, La Romana, Puerto Plata e San Juan de la Maguana. Quattro grandi fiumi scorrono verso il mare dai numerosi altopiani della Repubblica Dominicana. La Yaque del Norte nasce nella Valle di Cibao e sfocia a Monte Cristi Bay quasi al confine con Haiti. Il fiume Yuna o rio canù nasce presso il villaggio di la Vega Real e sfocia nell’atlantico nella baia di Samana. Nei monti vicino a San Juan nasce il Yaque del Sur, che sfocia nel mare dei Caraibi, e il fiume Artibonite, che nasce nei monti di La Estrelleta e quindi attraversa la frontiera con Haiti. La Yaque del Norte è il più lungo e importante fiume della Repubblica Dominicana. Anche se si trova a soli 85 km a sud-ovest di Pico Duarte, il lago Enriquillo è 40 m sotto il livello del mare e il punto più basso delle Indie Occidentali. La Repubblica Dominicana non ha molti altri laghi naturali. Come per Haiti, una gran parte del territorio Repubblica Dominicana, circa l’80% è montuoso, ma a differenza di Haiti, la maggior parte delle quattro principali catene montuose del paese continuino a godere di molte foreste, e di un suolo relativamente fertile, che consente un buon livello di produzione agricola. La più settentrionale di queste catene è la Cordillera Septentrional, che si estende dalla città costiera haitiana di Monte Cristi vicino al confine a est, e corre parallela alla costa atlantica. La catena più alta nella Repubblica Dominicana e di tutte le Indie Occidentali è la Cordigliera Centrale. Collegata al Massiccio du Nord di Haiti, piega gradualmente verso sud e termina in prossimità della città di Azua de Compostela sulla costa caraibica. La Cordigliera centrale è la casa delle quattro vette più alte nelle Indie Occidentali, il Pico Duarte (3087m), La Pelona (3085m), La Rucilla (3049m) e il Pico Yaque (2760m). Nell’angolo a sud-ovest del paese, a sud della Cordigliera Centrale, ci sono due catene più aride e rocciose. La più settentrionale delle due è la Sierra de Neiba, mentre più a sud si trova la Sierra de Bahoruco che è la continuazione del Massif de la Selle di Haiti. Gli altri principali altopiani si trovano nella Cordillera Oriental, che è più bassa rispetto alle altre catene montuose. É una serie di colline che si estende a ovest lungo la costa atlantica parallela alla riva meridionale della baia di Samana, scomparendo nelle pendici della Cordillera Central. Con le catene montuose che corrono parallele l’una all’altra, la Repubblica Dominicana vanta una serie di valli e altopiani. Variamente descritti come il ‘pranzo’ o il ‘paniere alimentare’ della Repubblica Dominicana e da un ‘paradiso’ da Cristoforo Colombo, la Valle del Cibao è una delle zone più fertili del paese. Qui e nella Vega Real un altra valle fertile situata nell’estremità orientale del Cibao si può seminare praticamente di tutto. Meno produttive e semi-aride sono le valli di San Juan a sud della Cordigliera centrale e ancora più sterile è la Neiba Valley, situata tra la Sierra de Neiba e la Sierra de Bahoruco. Questa valle è anche conosciuta come la strada senza uscita, gli geologi, fanno spesso riferimento a questa zona come al bacino di Enriquillo. Gran parte dei terreni nel bacino di Enriquillo è sotto il livello del mare, con il risultato che nella zona c’è molto caldo, il terreno è arido, e l’ambiente è desertico. La piana costiera di Santo Domingo è la più grande e economicamente importante pianura della Repubblica Dominicana. Si estende a nord e ad est di Santo Domingo coprendo l’area di sinistra della Cordigliera Orientale, si estende lungo l’Oceano Atlantico. A ovest di Santo Domingo la sua larghezza è ridotta a 10 km in quanto abbraccia la costa, e finisce alla foce del fiume Ocoa. Altre piccole pianure costiere si trovano attorno alla città di Puerto Plata e Azua, così come nei pressi di Samana Bay e della penisola di Pedernales a sud-ovest. Le due maggiori isole appartenenti alla Repubblica Dominicana sono Saona e Beata. La prima si trova al largo della costa di sud-est e la seconda al largo della punta meridionale della penisola di Pedernales. Due isole minori, Catalina e Alto Velo, si trovano a ovest delle isole di Beata e Saona. Ci sono anche tre isole nel Lago Enriquillo, Cabritos, Barbarita e Islita, e alcuni isolotti di sabbia al largo della costa settentrionale nel comune di Monte Cristi.
    Foto Repubblica Dominicana

    Subscribe to RSS