Approffittate delle favolose offerte dei nostri sponsor, se siete interessati agli argomenti che propongono troverete quanto di meglio il web può offrire

Visitate gli altri nostri siti animali dal mondo - immagini dall'Europa
Seguite i nostri aggiornamenti giornalieri su tutti gli stati del mondo iscrivendovi cliccando sul pulsante mi piace di Facebook


Fes o Fez in Marocco è il luogo ideale per una bella vacanza, e fare dei bei tour sia a Fes che nei dintorni, nel post vi offriamo delle foto di Fes e la descrizione e la storia della città.
  • Fes low cost
  • Fes o Fez Marocco
  • Fes vacanza
  • Fes tour
  • Fes foto
  • Fes o Fez è la terza più grande città del Marocco, dopo Casablanca, e Rabat e con una popolazione di 946815 abitanti in base a un censimento del2004. È la capitale della regione di Fès-Boulemane. Fes è una delle quattro cosiddette città imperiali. La città è suddivisa in tre parti, Fes el Bali, la città vecchia e murata, Fes-Jdid la nuova Fes, sede della Mellah, e la Ville Nouvelle creata dai francesi, è la parte di più recente costruzione a Fes. La medina di el Bali, è la più grande delle due medine di Fes, si crede che sia la più grande zona urbana di vie contigue senza auto in tutto il mondo. La medina di el è classificata come Patrimonio mondiale. L’Università di Al-Karaouine è stata fondata nel 859 dC ed è la più antica università che ha sempre funzionato nel mondo. La città è stata fondata sulle rive del fiume di Fez, da Idris I nel 789, e suo figlio Idris II ha proseguito i lavori nel 810. Idris I è stato il fondatore della dinastia Idrisid, suo figlio è nato dopo che il padre venne assassinato. Durante il periodo in cui ha governato la città Yahya Ibn Muhammad quinto sovrano della dinastia degli Idris, tra l’ 848 e l’ 864, è stata costruita la moschea che è una delle più antiche e la più grande presente in Africa, e nell’ 859 è stata fondata l’università degli studi di Al-Karaouine. La città ha preso un identità decisamente Araba dopo l’arrivo di due imponenti schiere di profughi che si erano ribellati ed erano stati costretti a fuggire da Cordoba nell’ 818 e dalla Tunisia nell’ 824, questi profughi hanno costruito i quartieri di Adwat Al-Andalus e Adwat al-Qarawiyyin, che sono diventati molto presto i principali della città, Dopo che Ali ibn Umar salì al potere, le tribù di Madyuna, Gayatha e Miknasa, hanno formato un fronte comune contro la dinastia degli Idrisid e sconfitto gli eserciti di Alì e hanno preso possesso di Fes. Yahya ibn al-Qassim, venne dichiarato il successore di Ali. La città venne popolata da musulmani provenienti da altri paesi del Nord Africa, dal Medio Oriente, dai Moriscos, e da molti ebrei. Si ritiene che Fes fosse la più grande città del mondo dal 1170 al 1180. Fes divenne un centro scientifico e religioso, dove studenti musulmani e cristiani provenienti anche dall’Europa arrivavano per studiare. Molti rifugiati musulmani arrivarono a Fes dopo l’invasione degli Spagnoli nel 1492. Fes divenne un centro del Marocco nel 1649, e fu un grande centro di scambio di posto con i popoli Barberi. Fino al 19° secolo è stata l’unica città dove si producevano i tarboosh un noto tipo di cappelli, prima che venissero prodotti anche in Francia e in Turchia; originariamente, le tinture per i cappelli proveniva da una bacca che veniva coltivata nei territori fuori dalla città, questa bacca è nota come il turco o come kizziljiek dal greco akenia (Cornus mascula). Fes era anche il punto di arrivo di un percorso che faceva arrivare in città l’oro che veniva trovato nella zona di Timbuktu. Fes venne governata da leader indipendenti tra il 1790 e il 1793 da Yazid, e da Abu’r-Rabi Sulayman tra il 1792 e il 1795. Quindi venne conquistata dal Regno del Marocco. Nel 1819-1821 fece parte della ribellione organizzata da Ibrahim ibn Yazid. E della ribellione del 1832, voluta dal leader Muhammad ibn Tayyib. Tra il 1912 e il 1956 fece parte del Marocco spagnolo. Tour di Fez. Sembra che la città di Fez sia rimasta ancora nel Medio Evo. Come si arriva in città e si comincia a camminare i vostri sensi sono combattuti tra le meraviglie, gli intricati suoni, i colori, e gli odori che si sprigionano nella città. Gran parte della città dimostra ancora le sue radici francesi. Soggiornare anche per pochi giorni a Fez el Bali vi evidenzierà il paradosso del luogo, fra la parte nuova e la vecchia della città. Fez el Bali è un luogo con una costante fonte di interesse. Potete scegliere se soggiornare nei moderni alberghi di Ville Nouvelle, o in quelli nelle medine di Fes el Bali e Fes el Djedid. Comunque tenete presente che è molto difficile trovare camere libere, conviene prenotare con un largo anticipo. Un piccolo numero di alberghi, i migliore hanno delle piscine e offrono il vantaggio di essere vicini a ristoranti e pub. Fez ha abbastanza posti da vedere per tenerti occupato per tre a quattro giorni. Le strade sono piene di moschee, medersas, fondouks e monumenti. Le tombe di Merenid situate sul bordo della valle vi offrono una spettacolare panoramica della città. Il Boujeloud Gardens è un vero paradiso con un caffè all’aperto e una notevole varietà di prodotti per la colazione o una tranquilla merenda. Il Sera Roost offre una spettacolare vista per il bird watching. Il cielo è letteralmente coperto da migliaia di rondoni alpini che cercano gli insetti per sfamare i loro piccoli, che sono nei nidi fatti nelle mura della città. Ville Nouvelle è il luogo dove si trovano i migliori ristoranti, bar, caffè, librerie e altri servizi delle città. A Fes el Bali e Fes el Djedid non troverete alcun bar, ma solo alcuni ristoranti non molto raffinati e aperti solo per il pranzo. Lavorano principalmente per soddisfare i turisti. Fes sembra fatta appositamente per i buongustai, è senza dubbio la capitale della gastronomia in Marocco, e forse dell’Africa intera, qui è nata la leggendaria e succulenta pastilla, che è una sottile sfoglia di pasta di riso, farcita con una sottile miscela di piccione macinato, zucchero, mandorle e spezie. E quindi, se vi capita di incontrare un venditore di torrone, quando passeggiate per le strade, dovete assolutamente provare a gustarla. Vicino all’ammirevole Hou Inania Medersa, si trova il museo Dar Batha che è traboccante di tesori. Ad esempio, un incredibile collezione di ceramiche, le migliori del Marocco, dove l’arte e le tecniche degli artigiani di Fez si esprimono al meglio. Il famoso “Fez blu” in generale funge da sfondo, su cui geometrici o stilizzate motivi sono interlacciati in un infinita varietà di modelli. A Sefrou, nel mese di giugno, gli abitanti locali celebrano il ritorno delle ciliegie. Camminano in processione verso la tomba del profeta Daniele. Poi la gioiosa celebrazione prosegue con danze folk e canto tipici. Una piacevole occasione per scoprire il folklore nel Medio Atlante. Non lontano dalla città di Taza, le caverne di Friouato raggiungono una profondità di 180 metri. Una scalinata conduce in un vero palazzo sotterraneo. Sale e gallerie sembrano ossessionate da favolose forme fatte da stalattiti e stalagmiti. Qui è dove dovete a fare il grande passo! le caldo e curative acque di Moulay Yacoub alleviano i reumatismi, le infezioni del naso, della gola, e della pelle, i problemi ginecologici e diverse malattie. potrete essere fra i primi a godere della recente apertura dell’accogliente e lussuoso centro termale di Moulay Yacoub dove sarete seguiti dalla sua équipe di medici specialisti di fama internazionale. Se arrivate a Fes in treno la stazione si trova nella Ville Nouvelle, a dieci minuti a piedi da tutti gli alberghi principali della città. Davanti alla stazione c’è la principale stazione degli autobus, che fanno i collegamenti con l’aeroporto le medine, e le zone periferiche della città. I taxi si trovano facilmente sia alla stazione ferroviaria che in Place de la Resistenza e Bab Ftouth.Il nuovo aeroporto di Fez si trova a 15 chilometri a sud del centro città, al largo della strada N8. Da qui si possono raggiungere città in autobus o in taxi che si trovano fuori del terminal sulla parte sinistra. Se arrivate in auto c’è un piccolo parcheggio a sud di Bab Boujeloud, che è a pochi minuti a piedi dalla Medina vecchia e da alcuni degli hotel principali. Se volete avere una guida per il tour della città e della zona è abbastanza facile, si trovano all’entrata del mercato, vengono fornite da molti alberghi e dagli ostelli della gioventù, e i prezzi sono economici. Il layout di base di Fez el Bali è molto semplice, con la Medina che separa le due città, Fez el Bali (la vecchia Fez) e Fez el Djedid (la nuova Fez). Fez el Djedid è un bel posto con un vasta serie di palazzi reali e favolosi giardini. Fez el Bali, tuttavia, è incredibilmente intricata, con molti confusione nelle strade, nei souks e si trovano numerosi vicoli ciechi. Ed è difficile trovare le strade a Fez el Bali dato che tutte le indicazioni sono solo in arabo. Converrebbe noleggiare una guida per visitarla tranquillamente.
    Foto Fes o Fez

    Subscribe to RSS