Approffittate delle favolose offerte dei nostri sponsor, se siete interessati agli argomenti che propongono troverete quanto di meglio il web può offrire

Visitate gli altri nostri siti animali dal mondo - immagini dall'Europa
Seguite i nostri aggiornamenti giornalieri su tutti gli stati del mondo iscrivendovi cliccando sul pulsante mi piace di Facebook


In questo post sul Marocco vi parliamo di Taroudant e della Sous Valley, con le foto
  • Marocco Taroudant
  • Sous Valley
  • Taroudant tour
  • foto Taroudant
  • salam Taroudant
  • Taroudant chiamata la Nonna di Marrakech, è una città marocchina situata nella Valle di Sous nella parte meridionale del paese. É situata a est di Agadir, sulla strada per Ouarzazate a sud di Marrakech. Può essere facilmente visitata con viaggio di un giorno da Agadir attraversando il deserto del Sahara. Taroudant da la sensazione di una piccola cittadina che ruota sul mercato locale. É anche nota per il suo artigianato locale sia di gioielli che di tappeti. Viene chiamata la Nonna di Marrakech perché gli assomiglia seppur molto ridimensionata, Taroudant assomiglia a Marrakech per la forma dei bastioni che la circondano. A differenza di Marrakech, Taroudant si estende quasi completamente entro le sue mura. Sotto la dinastia Saadi Taroudant ha conosciuto la sua epoca d’oro, soprattutto sotto il regno di Mohammed ash-Sheikh, che fece costruire le mura della città e edificare la grande moschea e il suo bello minareto nel 1528. Un triste evento della storia della Taroudant è stato il massacro della sua popolazione da parte di Moulay Ismail nel 1687. La Sous Valley è una regione nel sud del Marocco. Geologicamente, è il bacino alluvionale del Oued Sous, separata dal Sahara dalle montagne Anti-Atlas. La vegetazione naturale nella savana nel Sous è dominata dall’Argania spinosa, una pianta locale endemica che non si trova in nessun altro luogo, parte della zons è ora una Riserva della Biosfera dell’UNESCO creata per proteggere questo habitat unico. Con una superficie irrigata, questa è una delle regioni più fertili del Marocco, nota almeno dal XI secolo per la coltivazione e l’esportazione dello zucchero. L’epoca d’oro dei Sous è stato nel XVII secolo, durante l’era del regno di Tazerwalt, quando la regione ha goduto di autonomia e dal profitto di entrambe le vie trans sahariane per il commercio dell’oro e la vendita di zucchero ai commercianti portoghesi, olandesi e inglese. Il centro per il commercio estero nel corso di questo tempo era Agadir, una città 10 km a nord della foce del fiume Sous. La Sous Valley è abitata da popolazioni berbere; a parte alcune tribù di lingua araba.
    foto Taroudant

    Subscribe to RSS