Approffittate delle favolose offerte dei nostri sponsor, se siete interessati agli argomenti che propongono troverete quanto di meglio il web può offrire

Visitate gli altri nostri siti animali dal mondo - immagini dall'Europa
Seguite i nostri aggiornamenti giornalieri su tutti gli stati del mondo iscrivendovi cliccando sul pulsante mi piace di Facebook


Per organizzare un tour del Marocco, conviene conoscere la geografia, procurarsi una cartina geografica del Marocco, conoscere le temperature, e il clima del Marocco prima di decidere quando andare.
  • Tour del Marocco index post
  • geografia del Marocco
  • temperature Marocco
  • clima Marocco
  • Marocco quando andare
  • Il Marocco è uno stato esteso una volta e mezza l’Italia con i suoi 446,550 km², e con una popolazione nel 2007 di 33.757.750 abitanti, è situato nella parte occidentale dell’ Africa settentrionale, la regione è chiamata anche come Maghreb. Il Marocco ha un lungo sviluppo di coste, il suo territorio è affacciato a ovest sull’oceano atlantico, mentre a nord le sue coste a partire dallo stretto di Gibilterra sono bagnate dal mare mediterraneo, i confini terrestri sono a sud con il Sahara Occidentale, e a partire dal sud est e per tutta la parte a est con l’Algeria. nella costa a Nord sul territorio geograficamente Marocchino ci sono 4 piccole zone appartenenti politicamente alla Spagna e sono Ceuta, Melilla, Peñón de Vélez de la Gomera, Peñón de Alhucemas. Pure sotto la dominazione spagnola sono le isole geograficamente marocchine di Chafarinas, nel mare Mediterraneo, e le isole Canarie situate al largo della costa meridionale atlantica del Marocco, l’isola di Perejil poco più di uno scoglio disabitato situato nella zona dello stretto di Gibilterra è oggetto di contesa tra i due stati. La geografia del Marocco è caratterizzata da due grandi catene montuose: quella del Rif, a pochi chilometri dalla costa bagnata dal mare Mediterraneo, e quella dell’Atlante che taglia tutto lo stato attraversandolo in diagonale da nord est partendo dal confine con l’Algeria, a sud ovest dove arriva fino all’oceano Atlantico in corrispondenza della zona della città di Agadir, questa catena montuosa ha delle vette che superano l’altezza di 4.000 m s.l.m. con il monte Jbel Toubkal alto 4.165 metri che è la vetta più alta dello stato. Nella parte più a sud del Marocco si trova una parte del grande deserto del Sahara, e questa zona è molto scarsamente popolata. L’ Idrografia dello stato è caratterizzata da due tipi di fiumi notevolmente diversi, quelli che nascono sulla catena dei monti dell’Atlante e che scorrono nella maggior parte verso, nord, nord ovest, sono i principali e fra questi ricordiamo il fiume Oum Er-Rbia, che con i suoi 550 chilometri di lunghezza, è il più lungo dello stato e sfocia nell’oceano Atlantico, il fiume Moulouya lungo 520 chilometri e sfocia nel Mediterraneo e l’Oued Srou che finisce la sua corsa nell’oceano Atlantico. Tutti questi fiumi hanno caratteristiche che non li rendono adatti alla navigazione, ma sono una grande ricchezza per l’irrigazione e la produzione di energia elettrica. L’altro tipo di fiumi sono quelli che dalla catena montuosa dell’Atlante scorrono verso, sud, sud est, che sono dei veri e propri fiumi stagionali legati alla stagione delle piogge autunnali e invernali. Nel Marocco si trovano pochissimi laghi e lagune, i due laghi maggiori si trovano lungo il corso del fiume Moulouya, e sono il lago di Meschra Ammadi, e più verso sud il lago di Mohamed V, l’unica laguna discreta è quella di Sabkha bou Areq, situata pochi chilometri a sud della città di Melilla.
    Altri post sul Marocco
    Foto Marocco

    Subscribe to RSS