Approffittate delle favolose offerte dei nostri sponsor, se siete interessati agli argomenti che propongono troverete quanto di meglio il web può offrire

Visitate gli altri nostri siti animali dal mondo - immagini dall'Europa
Seguite i nostri aggiornamenti giornalieri su tutti gli stati del mondo iscrivendovi cliccando sul pulsante mi piace di Facebook


Oltre alla descrizione dello stato vi offriamo la cartina e la mappa del Kenya, per poter organizzare al meglio il vostro viaggio e i safari, le visite ai villaggi, alle spiagge con il magnifico mare, e le foto con le immagini più belle del posto.
  • offerta Kenya
  • Kenya viaggi
  • volo, low cost, alberghi, Kenya
  • mappa, cartina, Kenya
  • Kenya viaggio, safari, villaggi, spiagge, mare, foto, immagini.
  • Il Kenya è uno stato situato nell’Africa Orientale, Ha una superficie di 582 650 km², circa il doppio dell’Italia, ed è popolato da circa 32.000.000 di abitanti, di cui tra i 4 e i 4,5 milioni, vivono nella capitale Nairobi che è la più grande città dell’Africa orientale ed è la quarta più grande città dell’intero continente africano. è anche una delle città africane principali dal punto di vista politico, culturale ed economico. I confini dello stato sono a nord con l’Etiopia e il Sudan, a sud con la Tanzania, a ovest con l’Uganda, A nord-est con la Somalia e ad est è bagnato dall’oceano Indiano. Il territorio del Kenya partendo dalla stupenda costa bassa e sabbiosa dell’Oceano Indiano, con una costa lunga più di 400 km, si alza piano piano verso le zone interne dello stato, dove si trova l’altopiano centrale, arido e stepposo, si eleva a quota tra i 1500 e i 3000 metri sul livello del mare, ed è diviso da nord a sud dalle famosa Rift Valley, dove si trova il bacino del lago Turkana, in passato chiamato Lago Rodolfo, ed è uno dei maggiori laghi dell’Africa Centro-Orientale, situato nel nord-ovest del Kenya. Ha una superficie di 6405 km², appartiene quasi completamente al Kenya; solo la parte più settentrionale, dove si trova la foce del fiume Omo, è in Etiopia. Sui lati della Rift Valley svettano maestosi monti di origine vulcanica, il più elevato e imponente dei quali è il Monte Kenya che con i suoi 5199 m di altitudine e la seconda vetta più alta dell’Africa, dopo il Kilimangiaro. Altri monti importanti sono il Batian 5.199 m s.l.m., in Nelion 5.188 m s.l.m. e il Lenana 4.985 m s.l.m.. L’altopiano declina a ovest, nelle vicinanze del Lago Vittoria, che con una superficie di 68.870 km² è il lago più grande dell’Africa. É un lago relativamente poco profondo con una profondità massima 80 mt.. il lago Vittoria è la sorgente del Nilo bianco, il più lungo degli affluenti del Nilo. Anche nella parte nord dello stato l’altipiano centrale degrada e finisce in un ampio tavolato desertico. Il Kenya è una meta turistica molto importante con la maggior parte dei turisti che vogliono vedere la fauna selvatica presente nello stato e famosa in tutto il mondo. Ci sono molti modi di visitare i vari parchi naturali del Kenya, si può fare dei safari a bordo di mezzi a quattro ruote motrici e ammirare i leoni, orgoglio del Kenya o le varie mandrie di animali selvatici, tra cui spiccano quelle di elefanti, oppure ci sono anche dei tour guidati a cavallo organizzati specialmente per andare gli uccelli rari nelle foreste pluviali, il nome Kenya è diventato il sinonimo degli animali che vivono allo stato selvaggio in Africa, ma forse rappresenta un qualche cosa di ancora maggiore, in cui è già in atto una protezione di un habitat unico, con un incredibile varietà di specie di fauna e vegetali, ma ci vorrebbe un impegno internazionale ancora maggiore per salvaguardare questa incantevole parte dell’Africa. Salvando i complessi sistemi ecologici che dipendono dalla conservazione di tutte le risorse naturali che li compongono, sfruttando l’immensa risorsa turistica per farli convivere con le popolazioni che li abitano. Lavorando tutti insieme per rendere un futuro roseo ai popoli e a tutto l’habitat, uno dei più apprezzati del mondo, la natura del Kenya. Eccovi un elenco di luoghi da visitare in Kenya divisi per categorie ambientali, spiagge: parco nazionale marino di Malindi-Watamu, la Tana River Primate Riserve, la riserva nazionale marina di Kuinga, la riserva nazionale di Dodori. Parchi nazionali cittadini: parco nazionale marino di Mombasa, parco nazionale di Nairobi. Parchi in zone desertiche: riserva nazionale di Losai, riserva nazionale di Marasabit. Parchi in zone forestali: Parco Nazionale di Aberdare, riserva nazionale di Mwea, riserva nazionale di Kakamega Forest, parco nazionale di Arabuko Sokoke. Parchi nelle zone dei laghi: riserva nazionale di Sud Turkana, parco nazionale Roma, parco nazionale dell’isola centrale, parco nazionale dell’isola del sud, parco nazionale dell’isola di Ndere, riserva nazionale del lago Bogoria, parco nazionale del lago Nakuru, Hell’s Gate national park, parco nazionale di Sibiloi. Parchi nelle montagne: riserva nazionale di Shimba Hills, riserva di Laikipia Plateau, parco nazionale di Chyulu. Nel Kenya è nata una cultura proveniente da innumerevoli fonti. Questa regione è stata attraversata da una lunga e complessa storia. Dalla preistoria fino alla vita odierna, il Kenya è stata una terra di incessanti cambiamenti, contrasti e diversità. I primi cicli di migrazione videro stati tribali e vari trasferimenti di potere, con il Kenya che era un luogo di incontro per i popoli delle pianure del sud, quelli delle regioni boschive occidentali e i popoli provenienti dai deserti del nord. Il mare ha portato influenze dal mondo esterno, e il commercio delle spezie ha creato la cultura costiera, dove le linee di diversità tra l’Africa e Arabia si offuscano. Quando sulla costa sono arrivati gli europei hanno influenzato notevolmente la coltura costiera dando vita a una turbolenta lotta per il controllo della zona. I primi esploratori scoprirono una terra molto pericolosa ma di un incredibile bellezza, e le loro grandi esplorazioni portarono alla creazione della colonia del British Empire. Questo è stato un luogo di incontro di culture, in cui, avventurieri, soldati di ventura si combinavano con il complesso tribale della società e l’arrivo di operai e commercianti dall’ India portò nuove influenze culturali. Il Kenya ha sviluppato la propria cultura unica miscelando tutte questa fazioni. Questa capacità di coniugare il meglio di molte culture ha creato una forte e singolare identità.
    Foto Immagini Kenya

    Subscribe to RSS